Il 52° Rapporto Censis: gli italiani e l’informazione sul web

Come vanno i nuovi media nel nostro paese: il rapporto Censis

Poco tempo fa Il Censis ha reso pubblico il suo elaborato annuale, il 52° Rapporto sulla situazione sociale del paese: un documento unico e diviso in capitoli, in grado di dirci molto sulla situazione attuale.

A noi interessa particolarmente la parte relativa a “Comunicazione e media“, che ci informa su come gli italiani si muovono per recuperare le news e rimanere informati ad oggi. Andiamo a vedere qualche dato sui “nuovi media”.

I social e internet: salite e classifiche

Fra i dati “conferma” del 2018 c’è l’utilizzo di internet: continua la risalita e ora la popolazione attiva è al 78,4%, con un +3.2% rispetto al 2017. A fianco a questo nuovo aumento troviamo anche quello dei social network, che registrano la presenza del 72,5% della popolazione (+5.2% sul 2017).

Cresce in maniera considerevole Instagram che conquista la piazza del 26,7% (gli under 30 sono il 55,2%). Appare in crisi progressiva invece Twitter che arranca e scende al 12,3%.

I re incontrastati di questa classifica sono comunque Facebook e Youtube, che si contendono entrambi più di metà della popolazione (rispettivamente 56% e 51%).

La difficoltà dei nuovi media sul fronte informazione

L’utilizzo a scopo informativo dei media è però un’altra faccenda: qui in testa restano Facebook e i telegiornali, con quest’ultimi salgono come credibilità (siamo al 65%, quasi +5%), mentre Facebook registra una flessione del 9% rispetto all’anno scorso. Gli under 30 in particolare crollano dal 48,8% al 33%: un tracollo del 16% praticamente.

Ma il crollo riguarda un po’ tutti i social e mezzi internet più noti: motori di ricerca 16,5% (-9,2%), Twitter 3,9% (-6,7%), YouTube 17,6% (-3,1%). Qui pesa soprattutto la bassa fama di cui godono per quanto riguarda la qualità dei contenuti: il 66,4% degli italiani li ritiene non del tutto affidabili, fanalino di coda in una classifica dominata da televisione e radio.

Per i social network e in particolare Facebook questo è stato l’anno della politica: anche qui meno della metà degli italiani (il 47,5%) si è espresso in maniera positiva sull’affidabilità di queste fonti, il resto si pone fra lo scettico e l'”evitare a tutti i costi”.

Internet e le sfide del domani

Noi di Motivo Network siamo certi che anche questo 2019 sarà un anno di sfida per motori di ricerca e social media, i quali si dovranno impegnare ancora di più su temi come fake news, protezione della privacy, cyber-bullismo e molto altro.

La battaglia per un’informazione corretta e puntuale è solo all’inizio e noi nel nostro piccolo siamo da sempre pronti a fare la nostra parte, offrendo servizi che avvicinino sempre di più aziende e persone.

Vuoi saperne di più sulla nostra filosofia? Mettiti in contatto con noi.

Come contattarci

Sempre a tua disposizione

In Motivo Network troverai personale in grado di dare risposte certe ai tuoi dubbi: contattaci senza impegno ai recapiti che troverai qui o compila il form, sarai ricontattato al più presto.

Contattaci subito

Lavora con noi

La tua carriera nel web

Vuoi entrare a far parte di un ambiente giovane e dinamico, sempre al passo con le innovazioni del web? Proponi la tua candidatura e tieniti informato sulle posizioni aperte presso la nostra agenzia.

Invia il tuo curriculum

Preventivo gratuito

Senza impegno, per te

Vuoi avere informazioni certe sul valore dei nostri servizi? Chiedici un’ipotesi di spesa: troverai un form a tua disposizione per fare la tue richieste ed avrai presto la nostra risposta.

Richiedi il tuo preventivo

Recensioni dai clienti

Cosa dicono di noi

Desideri conoscere il parere che hanno di noi i nostri clienti? Leggi le recensioni dalle aziende a cui abbiamo offerto i nostri servizi: scoprirai che possiamo essere un partner affidabile.

Leggi le recensioni
Termini d'uso | Privacy | Cookie | Sitemap